Le Schede video Nvidia

Il mondo dell’informatica è sempre proiettato verso il futuro, il continuo aggiornamento di Hardware e Software dona ogni anno nuova vita e nuove performance alle piattaforme informatiche. In particolar modo l’Hardware sta subendo una rivoluzione, soprattutto grazie ai nuovi processori introdotti sul mercato, che a prezzi inferiori rispetto agli anni passati, sta garantendo prestazioni e consumi migliori.

Di fianco alla fantastica evoluzione dei processori e conseguenti schede madri, ci sono le schede video; queste sono il vero motore che spremono fino all’ultimo i processori di ultima generazione. Novità assoluta è stata introdotta dalla casa produttrice Nvidia, che ha rivoluzionato in modo considerevole l’approccio alla resa visiva dei videogiochi di ultima generazione.

Nuove schede video sempre più performanti per risoluzioni dei giochi sempre al top

Chi è immerso nell’ambiente dei videogiochi, è ben a conoscenza delle continue richieste Hardware che i nuovi giochi stanno richiedendo; i tripla A sono sempre più affamati di potenza e per godere di questi al massimo della risoluzione e delle loro possibilità, si necessita di un computer veramente molto performante.

Per eludere questo problema, bisogna puntare su una scheda video sempre più performante e che possa sostenere risoluzioni grafiche alte o ultra, per godere del gioco sempre al massimo della bellezza e velocità.

La continua lotta tra le case produttrice AMD ed Nvidia oltre ad abbassare i prezzi grazie alla continua concorrenza, sta portando in tempi brevi a sviluppare tecnologie sempre più innovative e che possano immergere il giocatore ancor di più negli eventi narrati. Tra le due case produttrici però, al momento, quella che sta’ dando veramente uno sguardo al futuro prossimo e lontano è Nvidia.

Nuove Schede Nvidia RTX – Ray Tracing X

La celebre casa in nero e verde ha introdotto un nuovo modo di osservare un gioco, con la tecnologia Ray Tracing X.

E’ giusto specificare che questa tecnologia era già presente in passato e che nel mondo della grafica è stato più volte utilizzata o per il cinema o per scene pre impostate. La grande mossa di Nvidia è stata quella di riuscire a portare questa nuova modalità, in tempo reale; portando così le schede video ad un livello di potenza mai raggiunto fino ad oggi. L’RT facilita un nuovo sviluppo nella computer grafica perché permette di generare immagini interattive che reagiscono all’illuminazione, alle ombre, ai riflessi.

Al momento questa tecnologia funziona solo su GPU basate su Nvidia Volta e Turing poiché utilizza specifici core tensor sulle architetture per l’accelerazione del ray-tracing.

Nel marzo del 2019, furono annunciate le GTX 10 (di decima generazione) con architettura Pascal e le GTX 16 con architettura Turing; queste ultime non avendo dei core addetti proprio al ray-tracing hanno avuto accesso a questa tecnologia grazie ai nuovi driver forniti da Nvidia. Per andare sul sicuro con questa nuova implementazione di luci ed ombre però, meglio puntare direttamente su cavalli di razza, si consiglia una RTX 2060 in su.

Le schede video Nvidia 2080

La nuova serie di schede video Nvidia adatte al Ray-Tracing è veramente molto performante

Si parte dalla piccolina 2060, fino alle sorelle maggiori 2080 e 2080Ti. Nella metà del 2019 sono state presentate, sempre per la linea 2000, le schede video Super.

Vediamole più nel dettaglio. Escludiamo dal discorso la piccolina di casa: 2060, ottima per il full hd ed un ray tracing leggermente accennato a livelli medi; escludiamo dal discorso anche la sorellina più grande: 2070, fantastica per il full hd e strizza l’occhio anche a risoluzioni QHD; puntiamo tutto sulla sorella grande, la 2080.

Qui si che si può godere del 4k senza ray tracing e a risoluzioni in QHd con RTX acceso. Una potenza bruta mai vista sul mercato, sovrastata solo dalla scheda consumer più potente, la 2080Ti. Quest’ultima non ha compromessi, tutti i giochi odierni possono essere giocati in 4K ed RTX acceso senza alcun problema.

Come accennato prima, ci sono diverse varianti, un po’ per abbassare i prezzi veramente molto alti della top di gamma ed un po’ perché la concorrenza ha comunque lanciato sul mercato prodotti di qualità, anche se senza RTX disponibile.

Le schede video più performanti

Partendo dalla piccolina di casa Nvidia, la 2060 ha delle ottime prestazioni e dato il prezzo in commercio, vince a mani basse sulla concorrente dell’anno precedente, la GTX 1070.

Per quanto riguarda la 2070, è veramente un’ottima scheda video ma ha intorno a sé troppo rivali per poter emergere; ha la potenza bruta di una GTX 1080 ma non raggiunge una GTX 1080Ti, quindi si consiglia l’acquisto solo in caso di ottimo prezzo.

Della RTX 2080 e della RTX 2080Ti abbiamo già parlato, quindi ci resta un approfondimento sulle nuove arrivate- Super-.

Qui il mercato e i clienti affezionati ad Nvidia si sono divisi; queste nuove schede hanno una marcia in più paragonate alle loro omonime ma non sono così potenti da raggiungere le top di gamma. Prendiamo in esempio una RTX 2070 Super, questa è nettamente superiore alla sua omonima RTX 2070 (circa il 22%) ma non raggiunge minimamente la RTX 2080; ciò vale anche per la RTX 2080Super che si impegna ma non raggiunge la fuoriserie RTX 2080Ti.

E’ evidente che questa sia una mossa di marketing da parte di Nvidia, ha voluto coprire completamente il mercato per non far inserire la concorrenza proprio nel buco di prestazioni lasciato dalle schede neroverdi.

1 Comment
  1. […] infine è la scheda video performante che assicura dei dettagli grafici di elevata qualità durante il […]

Leave a reply